L’anno scorso a Latina si è piazzata al secondo posto, ma quest’anno grazie alla sua tenacia, al suo ottimo livello di preparazione atletica ha trionfato a Fondi, splendida cittadina della provincia di Latina, dove si è svolto nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 Aprile il Campionato Italiano Juniores cinture nere di combattimenti F.I.Ta (Federazione Italiana Tae Kwon Do). Stiamo parlando della giovane atleta catanzarese Anna Guerra, tesserata con l’omonima società sportiva, di soli 16 anni che nella categoria di peso – 44 Kg ha sventolato sul gradino più alto del podio nazionale la bandiera giallorossa della sua Città dimostrando di possedere un carattere deciso, perfezionato nella determinazione e con tanta forza di concentrazione; quest’ultima caratteristica sicuramente frutto del grande lavoro portato avanti nel tempo con passione e competenza da Leonardo Barbagallo (capitano ) da Maria Fragale (responsabile C.A.S.) e da Saverio Mensica (allenatore settore giovanile). Anna Guerra è scesa in campo con l’intento di vincere e questa volta la sua caparbietà è stata premiata con la medaglia d’oro. L’incontro di semifinale si conclude in anticipo e ai punti per superiorità   (7 a 0) per cui la pur brava atleta Ligure Salamone della Sport Village TKD si è dovuta arrendere alla costante aggressione tattica di Anna assistita in gara dal coach Maria Fragale. Accesa e interessante l’incontro di finale disputato con la brava  atleta cosentina Bottino Nastassija della TKD Olimpica Rende: Anna, assistita questa volta dal coach Leonardo Barbagallo, va subito in vantaggio per 1 a 0 e con questo punteggio si conclude il 1° round; il secondo termina per 3 a 1 sempre a favore di Anna; nel 3° round Nastassija reagisce e accorcia le distanze di 2 punti; intanto Anna s’innervosisce e guadagna 2 ammonizioni scalando di un punto ma rimanendo sempre in vantaggio per 5 a 4; Gli ultimi secondi di gara, per Tonino Guerra (maestro e papà di Anna) sono stati vissuti al cardiopalmo e carichi di adrenalina , in quanto si stava avverando un sogno inseguito da tempo. Finalmente giunge il gong ed è trionfo per tutti gli sportivi calabresi presenti nel palazzetto dello sport. Abbracci, applausi, consensi unanimi e tanta gioia negli occhi lucidi e lacrimanti dei due coach Leonardo e Maria e dello stesso maestro, il quale a fine gara con un filo di voce per l’emozione ha saputo dire alla figlia Anna solo la parola “brava”. Nella vita privata, Anna frequenta con profitto il 3° anno del Liceo Scientifico “Siciliani “ di Catanzaro e  vorrebbe  intraprendere gli studi universitari per diventare una brava psicologa . Nella stessa competizione i compagni di squadra  Antonio Rotundo si è piazzato al 5° posto assoluto nella – 59 Kg, Ada Rotundo 6° posto assoluto nella – 63 Kg e Francesco Pugliese  8° posto assoluto nella – 51 Kg. La palestra TAEKWONDO GUERRA quest’anno compie 25 anni di fondazione, e sicuramente questo titolo italiano è stato un bel regalo per il maestro Tonino.